Skip to content Skip to footer

Piacenza è una “Terra degna e di Passo”

Leonardo da Vinci
Terra di passo perché porta di ingresso all’Emilia, perché terra di cammini e crocevia di tradizioni artistiche e di fede.

La Diocesi di Piacenza – Bobbio raccoglie, nella sua vasta superficie di 3700 kmq, tutte le sfaccettature di luoghi che vanno dal Grande Fiume, il Po, ai “Monti Alti” dell’Appennino delle 4 province (Piacenza, Parma, Genova e Pavia). È proprio in grembo alla Diocesi che nasce il progetto di valorizzazione del Patrimonio Culturale Ecclesiale, un sistema atto ad offrire esperienze di turismo lento attraverso borghi medievali, musei diocesani, antiche pievi e santuari testimoni di una tradizione di fede dalle radici antiche, colline ricamate dai vigneti, ambienti naturali di selvaggia bellezza. Quello attraverso il territorio protagonista del progetto è un viaggio che permette di venire a contatto con quasi 700 edifici di culto e 90 mila beni artistici censiti, conservati all’interno di chiese, oratori, biblioteche e di ben 10 musei sparsi sul territorio. Potrete percorrere tre importanti tracciati di pellegrinaggio medievali: la via Francigena, la via degli Abati e il cammino di San Colombano, itinerari naturalistici e spirituali di conoscenza, con funzione storica di luogo d’incontro e di scambio tra civiltà diverse. Incontrerete una realtà variegata e complessa che ha assunto, con la definizione e identificazione degli spazi che comprendono il Patrimonio, una visione e valorizzazione integrate, che abbracciano beni materiali e immateriali, come le tradizioni religiose, musicali, artigianali ed enogastronomiche, atte alla crescita della consapevolezza dei luoghi e della loro conservazione. Piacenza e il suo territorio sono quindi un complessi “territori di passo”, e passo è anche parte dell’atto del cammino, un cammino sulla via pulchitudinis, la via della Bellezza che imbocca la strada della sensibilità, dell’immaginario, dell’emozione e della passione, volte alla trasmissione di un messaggio buono e giusto, suscitando nel cuore amore e senso del Sacro, promuovendo buone pratiche di custodia del Creato.

Andar per Valli e Cupole