Skip to content Skip to footer

Il 4 luglio di ogni anno viene celebrata la festa principale della città, con la partecipazione delle autorità religiose e civili. La celebrazione eucaristica è presieduta dal vescovo di Piacenza-Bobbio; al termine della quale avviene la tradizionale offerta del cero in onore del patrono da parte del sindaco e la consegna del premio ‘Antonino d’oro’, istituito nel 1986 dal Capitolo della basilica antoniniana. Il premio viene assegnato, alternativamente, ad un ecclesiastico e ad un laico.

Tra le manifestazioni, la tradizionale fiera lungo le vie della città, eventi culturali, concerti, spettacoli musicali e teatrali che rientrano nelle cosiddette Manifestazioni Antoniniane.

Presso la Basilica dedicata al santo iniziano le celebrazioni con le Lodi mattutine, benedizione, lavanda e colazione insieme. Si prosegue con la prima Santa Messa, nel frattempo si tiene il

Concerto del corpo bandistico cittadino lungo le vie del centro, fino ad arrivare alla Basilica. Dove vengono accolte le autorità civili.

Si tiene quindi la Celebrazione Eucaristica Solenne, la consegna del cero e la consegna del Premio.

Alla sera si tiene infine la messa Vespertina.

Una seconda festa è il 13 novembre, giorno del ritrovamento del corpo del Santo ad opera del vescovo Savino intorno all’anno 388. In questo giorno avviene una breve processione dalla chiesa di Santa Maria in Cortina, luogo dell’Inventio, fino alla Basilica, per ricordare la Traslatio delle spoglie.

Andar per Valli e Cupole