Skip to content Skip to footer

Andar per cupole

0.00

Percorso alla scoperta delle cupole più affascinanti del centro storico di Piacenza.
In una piacevole passeggiata si approfondirà una delle particolarità del centro storico di Piacenza: la presenza di numerose cupole facenti parte del patrimonio ecclesiastico. Nel percorso ci focalizzeremo su tre evidenze, iniziando dalla Basilica di Santa Maria di Campagna, uno dei gioielli rinascimentali della città, che oltre alla cupola affrescata dal Pordenone conserva anche uno dei due ritratti del pittore friulano, nella pala d’altare della cappella di Santa Caterina.

Categoria: Product ID: 5084

Descrizione

Si proseguirà con il capolavoro dell’arte barocca che è la chiesa di San Cristoforo, con la sua cupola, meraviglia del quadraturismo e della pittura illusionistica, affrescata dai fratelli Galli Bibiena (1690). Nell’interno viene sottolineata l’impostazione teatrale nella realizzazione di una sorta luogo per sacre manifestazioni, mediante un accordo tra architettura reale, nicchie e quattro palchetti, dai quali sarà possibile affacciarsi nel corso della visita.
Piacenza offre anche una tre le più suggestive salite in cupola di tutta la nostra penisola: tra le mura perimetrali della Cattedrale di Santa Maria Assunta si può infatti raggiungere la cupola affrescata dal Morazzone e dal Guercino ed affacciarsi su alcune delle più splendide visuali dall’alto della città.
L’ascesa avviene infatti attraverso percorsi medievali nello spessore di muratura, scale a chiocciola, sottotetti e consente continui affacci mozzafiato sia sulla città che all’interno della cattedrale. Lungo il percorso di salita è possibile affacciarsi verso gli affreschi del presbiterio realizzati tra il 1605 e il 1609 da Camillo Procaccini e Ludovico Carracci, attraverso dei falsi matronei collocati sopra l’altare maggiore e resi accessibili solo di recente. Incontrando installazioni di artisti contemporanei, si raggiunge il sottotetto della navata centrale con accesso al loggiato del tamburo della cupola, là dove sarà possibile la visione ravvicinata del ciclo pittorico realizzato da Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, tra il 1626 e il 1627, a prosecuzione del lavoro iniziato da Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone; percorrendo tutto il perimetro della cupola diviene possibile ammirare da vicino il grande ciclo pittorico. Scendendo sul lato opposto a quello di salita, si trova la sezione dedicata ai restauri di fine Ottocento con esposizione degli elementi allora smantellati, tra cui torciere, sculture, lapidi, parti di altari.

Durata:

circa 3 ore + durata aperitivo

Date

Settembre: 12 e 26
Ottobre: 10 e 24
Dicembre: 5

Altre informazioni

Altezza massima del percorso (in cupola): 27 metri al livello del calpestio
Numero di gradini in salita: 131
Numero di gradini in discesa: 133

 

Opzioni:
Sarà possibile, presso la chiesa di San Cristoforo, fare un momento di reading poetico e una degustazione.
Si potrà proporre inoltre una versione serale, durante la quale, lungo il tragitto di salita alla cupola della Cattedrale, sarà possibile fare una degustazione in esclusivi punti panoramici del percorso.

Ogni data del calendario verrà confermata solo al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

L’acquisto comprende: guida turistica abilitata, aperitivo e biglietto per salita alla cupola della Cattedrale.

Prenotazioni o informazioni
E-mail: info@piacenzapace.it
Telefono: 331 460 6435

Andar per Valli e Cupole