Skip to content Skip to footer

Già nell’VIII secolo esisteva una piccola chiesa con beni immobili, sorta si dice dopo l’apparizione miracolosa della Madonna ad una pastorella sordomuta. Nel 774 Carlo Magno destinò la chiesa di Montelungo ai monaci di San Colombano, donazione confermata dai successori. Dell’edificio,  ampliato nel XIII secolo, non si hanno più notizie sino al Cinquecento, epoca in cui si cita un oratorio in grave degrado, che nel secolo successivo rischia il crollo. Venne ricostruito nel Settecento, epoca in cui avvennero fatti prodigiosi; fu ultimato nel 1730-1734. 
Da allora si sono susseguiti i pellegrinaggi e le testimonianze di guarigioni e grazie ricevute. A seguito del pericolo di crolli, nel settembre 1929 fu posta la prima pietra di un grande santuario, consacrato l’8 maggio del 1942 dal vescovo Bertoglio.

La nuova chiesa ha facciata neoromanica in pietra a vista, tripartita e rinserrata agli angoli da lesene a tutta altezza. Al centro si aprono un portale  e un rosone strombati. La torre campanaria si addossa al lato sinistro del presbiterio.

L’interno è a croce latina con tre navate di quattro campate, coperte da volte a crociera.   L’abside si apre sul presbiterio con un arco a tutto sesto ed è coperta da volta a catino. Sull’altare maggiore è esposto un affresco riportato su tela della Madonna del Latte, databile al XV secolo, pur se rimaneggiato. Nella navata destra è custodita la scultura policroma in legno della Madonna di Montelungo.  

LocalitàMontelungoIndirizzoLoc. Montelungo - 27040 Ruino (PV)Telefono0585 988240Informazioni utiliultima domenica di settembreShare

Andar per Valli e Cupole